Assegno Nucleo Familiare Numeroso

L'Assegno di Nucleo Familiare Numeroso

L'Assegno di Nucleo Familiare Numeroso è un contributo economico che l'INPS, su concessione del Comune di residenza, eroga ai cittadini italiani o comunitari o extracomunitari in possesso di carta di soggiorno, residenti in Italia, che hanno tre figli (o più) tutti con età inferiore ai 18 anni. Ai figli minori sono equiparati eventuali figli del coniuge conviventi con il richiedente ed i minori ricevuti in affidamento preadottivo o in adozione. Il pagamento dell'Assegno è effettuato dall'INPS in due rate semestrali, sulla base dei dati trasmessi dal Comune.

L'importo mensile e i requisiti economici per l'accesso al beneficio sono rivalutati ogni anno dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, con proprio provvedimento. Per il 2016 è stato stabilito in € 141,30 l'importo mensile (per un massimo di tredici mensilità), per un importo totale di € 1.836,90 se spettante nella misura intera.

Requisiti

  • Possono farne richiesta i nuclei familiari che sono composti da cittadini italiani o comunitari o extracomunitari in possesso di carta di soggiorno, residenti nel comune;
  • che hanno almeno tre figli con età inferiore ai 18 anni, iscritti nello stato di famiglia del genitore richiedente e conviventi effettivamente con lui;
  • che fanno parte di un nucleo familiare con un I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) pari o inferiore al limite annuale previsto dalla legge (€ 8.555,99, riferito a nuclei familiari composti da cinque componenti).

 

La domanda

La domanda per la concessione va presentata al Comune su apposito modulo fornito dai Servizi Sociali oppure dallo Sportello Com_Unico.

La domanda va presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento.

I documenti da allegare alla domanda sono i seguenti:

  • fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
  • fotocopia della carta di soggiorno.

 

A chi rivolgersi

Per qualsiasi informazione rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune o ai CAAF convenzionati per i documenti necessari per il calcolo ISE/ISEE.