Interventi economici assistenziali

Gli interventi economici

Gli  interventi  economici  rivolti  a  nuclei  familiari  che  presentano  una  situazione  di  disagio  socio-economico si articolano in :
•  contributo ordinario  
•  contributo straordinario  
•  contributi Fondo Sociale Alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica.

 

La concessione

La concessione e la determinazione dell’intervento è subordinata alla valutazione socio-economica, da parte dell’assistente sociale del Comune di Monastier di Treviso, volta alla presa in carico e alla stesura di una relazione.

La  condizione  economica  non  costituisce  fattore  unico  ed  essenziale  per  l’erogazione  di  un intervento  economico,  onde  evitare  un  automatico  accesso  alle  prestazioni  o  l’esclusione  dalle stesse. Per  la  determinazione  dello  stato  di  bisogno  finalizzata  alla  stesura  della relazione  occorre  pertanto considerare:

•  La situazione sociale, tenendo conto dei vari fattori che generano o accentuano l’emarginazione o  lo  stato  di  bisogno  quali,  fra  gli  altri,  la  solitudine,  la  vedovanza,  la carcerazione, la prole numerosa, la disoccupazione, la tossicodipendenza ecc.;
•  Il  bisogno  sanitario  di  ogni  membro  della  famiglia,  le  malattie  gravi  acute  e  croniche  e  le relative spese di cura;
•  Le risorse a disposizione del nucleo familiare ( proprie o derivate a qualunque titolo da altri enti o persone compresi redditi esenti irpef);
•  La proprietà e/o il possesso di beni mobili e immobili;
•  Il  raffronto  tra  i  redditi  di  cui  dispone  la  persona  e/o  il  suo  nucleo  familiare  e  le  spese necessarie per far fronte alle necessità ordinarie e straordinarie della vita.

 

Il contributo ordinario

Il  contributo  economico  ordinario  è  un  intervento  economico  rivolto  a  singoli  e  famiglie,  che  si trovino in situazioni economiche non sufficienti al soddisfacimento dei bisogni primari.  
La Giunta Comunale determina il valore del contributo.
Tale contributo verrà erogato in base a tempi e modalità previsti dalla relazione dell'Assistente Sociale, e comunque fatta salva la disponibilità di bilancio dell’Ente. 

Il contributo straordinario

Il  contributo  economico  straordinario  è  destinato  ad  integrare  i  redditi  delle  famiglie  quando debbano affrontare situazioni che richiedono un eccezionale e straordinario onere economico e che pertanto non rientrano nel contributo economico ordinario. A titolo esemplificativo si indicano le seguenti casistiche:  
a.  abbandono, decesso o malattia dell’unico percettore di reddito all’interno del  nucleo familiare;  
b.  spese eccezionali per gravi malattie che comportino spese non coperte dal Servizio Sanitario regionale;
c.  necessità di ripristino delle utenze essenziali (energia elettrica,  riscaldamento) in presenza di nuclei familiari nei quali siano presenti  persone fragili (anziani, disabili e minori) per l’importo necessario alla  riattivazione della fornitura;  
d.  spese eccezionali per l’inserimento scolastico e professionale;  
e.  spese eccezionali determinate da situazioni di precarietà lavorativa e/o alloggiativa;  
La Giunta Comunale determina il valore del contributo.
Tale contributo verrà erogato in base a tempi e modalità previsti dalla relazione dell'Assistente Sociale, e comunque fatta salva la disponibilità di bilancio dell’Ente.
 

Contributi Fondo Sociale Alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica

Il  fondo  sociale  istituito  presso  questo  Ente  ai  sensi  dell’art.  21  della  Legge  Regionale  2  Aprile 1996,  n.  10,  così  come  modificato  dall’art.  13  della  Legge  Regionale  16  maggio  1997,  n.  14,  è destinato agli assegnatari in gravi difficoltà economico-sociali, collocati nell’area di protezione di cui all’art.18, comma 1, lettera A) e nell’area sociale di cui all’art. 18, comma 1, lettera B), numero 1, nonché ai concorrenti all’assegnazione di un alloggio utilmente collocati in graduatoria.
La Giunta Comunale determina il valore del contributo.
Tale contributo verrà erogato in base a tempi e modalità previsti dalla relazione dell'Assistente Sociale, e comunque fatta salva la disponibilità di bilancio dell’Ente.

Domanda

I cittadini interessati a ottenere interventi economici devono presentare apposita domanda presso i Servizi Sociali,  dopo  aver  sottoscritto  e  ottenuto  l’attestazione  dell’indicatore  della situazione economica equivalente (ISEE) in corso di validità.  
La  domanda,  qualora  ricorra  la  condizione,  dovrà  essere  corredata  dalla  seguente documentazione:

a.  redditi  percepiti  negli  ultimi  sei  mesi  (buste  paga,  redditi  da  lavoro  autonomo,  pensioni, indennità, assegno di mantenimento ecc.)
b.  eventuale copia della dichiarazione di invalidità civile, rilasciata dalla competente Commissione Sanitaria dell’ULSS;
c.  copia delle ricevute relative alla spesa di affitto, rata del mutuo o altro, spese condominiali e utenze domestiche (acqua, energia elettrica, fornitura gas, ecc) degli ultimi sei mesi;
d.  copia dell’iscrizione al Centro per l’Impiego territorialmente competente;
e.  estratto conto bancario riferito ai dodici mesi precedenti;
f.  eventuali  altri  documenti  comprovanti  la  situazione  di  bisogno  e  ritenuti  idonei  al  fine  di esprimere una valutazione sulla reale ed effettiva necessità di un intervento economico.
Nel  caso  di  contributo  economico  straordinario  è  inoltre  richiesta  la  documentazione  relativa all’eventuale spesa da effettuare e/o effettuata.

A chi rivolgersi

Per qualsiasi informazione rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune